Corsi e ricorsi

La spavalda diffusione mediatica della pubblicità e l’introduzione del sistema di pagamento a rate. C’è chi dice che siano le ragioni principali dell’esplosione produttiva degli Stati Uniti, negli anni immediatamente successivi alla Grande Guerra. Oggi, a novant’anni di distanza, nel nostro Paese la pubblicità ha trovato nuovi media da colonizzare (vedi qui) e con i pagamenti a rate non si acquistano più soltanto i beni materiali (automobile, frigo, le tette dell’amante), ma anche quelli immateriali (le vacanze estive e i corsi di recupero scolastico alla Cepu). C’è un legame tra la realtà americana di quegli anni e il consumismo dei giorni nostri? Non lo so, però chissà che anche da noi non si arrivi prima o poi ad una crisi analoga (nelle motivazioni e negli esiti) a quella americana del ’29, quando ai negozi pieni di merce (che nessuno più comprava) faceva da contraltare la fame cupa che attanagliava milioni di famiglie statunitensi. Di certo, se succederà, l’Italia non saprà dove trovare un Roosevelt, che (anche) alzando gli stipendi dei lavoratori e diminuendone l’orario seppe spingere verso l’alto i consumi risollevando così le sorti della propria nazione.

Annunci

0 Responses to “Corsi e ricorsi”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: