Un sogno

Ho fatto un sogno che ero in un posto pieno di alberi ma anche strade, una specie di labirinto che non si capiva se era una foresta o il central park. A un certo punto una donna bellissima mi si è parata davanti, mi ha fatto cenno di seguirla, e abbiamo camminato per un bel po’. Lei rideva, rideva, ogni tanto piangeva anche, perché, diceva, voleva uscire dal labirinto. Allora le ho detto che l’avrei accompagnata. Difatti abbiamo camminato insieme un altro po’, e all’improvviso ci siamo ritrovati fuori dalla foresta o central park, e come spesso succede nei sogni lo scenario era repentinamente cambiato. Adesso eravamo in un parcheggio squallido e faceva freddo. La donna bellissima è salita sulla corriera ed era vestita in un modo diverso rispetto a prima, indossava un cappottone siberiano. Poi la corriera si è messa in moto. La donna si è affacciata dal finestrino. Dalla bocca le usciva un respiro che, per il freddo, sembrava fumo. Aveva la sguardo tranquillo e mi salutava con la mano.

Advertisements

0 Responses to “Un sogno”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: