Le ali dell’angelo

Un mio amico che se ne capisce (si è già suicidato cinque o sei volte e ogni volta è resuscitato più arzillo di prima), mi ha detto che il modo più rapido e indolore per togliersi la vita è quello di recidersi l’arteria femorale. L’arteria femorale è quel grande vaso sanguigno situato nella profondità dell’inguine che, trasportando il sangue ricco di ossigeno, si inoltra lungo gli arti inferiori e copiosamente li irrora. Una volta localizzata l’arteria (non è semplice, ma un’enciclopedia medica illustrata, a casa, ce l’abbiamo tutti), è sufficiente reciderla e te ne vai all’altro mondo in un paio di minuti. Così mi ha assicurato il mio esperto amico. Ora, io sono in una fase che fisicamente sono in ordine. Sono abbronzato e dimagrito, e sotto quel profilo sto abbastanza bene. La tentazione di lasciare una salma radiosa, composta e giovane è stata quindi la molla che mi ha spinto, questo pomeriggio, a mettere in pratica il suggerimento dell’amico. Mi sono seduto sul letto, nudo, di fronte alla specchiera. Il lettore degli MP3 mi soffiava nelle orecchie le note di alcuni Mottetti di Bruckner. Ho tagliato l’arteria. L’incisione, nitida e non frastagliata, mi ha guardato sorpresa per un istante, quasi sorridendo, poi si è spalancata, ma al posto del sangue ha fatto uscire coriandoli e stelle filanti. Non sono morto, soltanto addormentato. E al mio risveglio un paio di maestose ali metaforiche mi erano spuntate sulle spalle.

Annunci

0 Responses to “Le ali dell’angelo”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: