Per servirla

 Aveva un volto dolce, talvolta un po’ dolente. Intuivo la pelle docile delle spalle e la consistenza elastica delle fasce muscolari attorno alle vertebre. Era rotonda in certi punti, in altri più pianura. La cuccagna. Per un caso fortuito venne a dormire a casa mia, letti separati. Ma nel buio mi avvicinai. – Vorrei baciarti la schiena, – dissi. Lei avvisò che mi avrebbe concesso soltanto cinque minuti. Le sfilai la camicia del pigiama che le avevo prestato, lei mi mostrò la sua schiena perfetta, che cominciai a baciare come un incendiario.

– Come stai? – Chiesi.

– Un po’ tesa, – rispose.

– Vuoi che smetta? – Feci.

E qui mi tramortì: – Hai ancora due minuti…

Annunci

0 Responses to “Per servirla”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




DoveConviene

è quel che dico anch’io…

O. su fatti delle domande, datti del…
Tullio Greco su Il Grande Blek
musica rock su fatti delle domande, datti del…
Anonimo su editori
tito su facebook
presenziatore alle p… su facebook
consulente telefonic… su il principe di persia
tito su il principe di persia
Anonimo su il principe di persia
Anonimo su editori

Chi c'è

  • 46,267 passanti non identificati

Wikio

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: