Vi ammannisco un merdoso sonetto

Questo tragitto tendente al contrario
che, come vedi, posso organizzare
seguendo i tratti di un disegno arioso,
lascia dietro di sé, per questo mare
poco importante (ma non secondario),
tutti gli ingorghi a giungla da esplorare
del nostro sogno vano e millenario.
E a queste attese da pianificare
affido nuovi centri di esistenza:
mi cullo, mi modello, mi autonasco
nel nucleo stesso di una resistenza
che proteggo tenendomi nascosto,
e da cui posso, infine e con coscienza,
fare i saluti abbandonando il posto.

Annunci

0 Responses to “Vi ammannisco un merdoso sonetto”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




DoveConviene

è quel che dico anch’io…

O. su fatti delle domande, datti del…
Tullio Greco su Il Grande Blek
musica rock su fatti delle domande, datti del…
Anonimo su editori
tito su facebook
presenziatore alle p… su facebook
consulente telefonic… su il principe di persia
tito su il principe di persia
Anonimo su il principe di persia
Anonimo su editori

Chi c'è

  • 46,099 passanti non identificati

Wikio

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: