Non è uno scherzo

L’altra sera, nel bel mezzo del temporale, sono stato colpito da una saetta. Ero sul terrazzo, stavo cercando di liberare la gronda che stagnava, e a un certo punzo KAA-ZAAAM! la saetta mi ha investito con tutto il suo fulgore. Le conseguenze di tale accidente mi si sono appalesate subito, non appena mi sono riavuto. Ho scoperto di aver acquisito di un superpotere un po’ particolare (il mio pisello adesso fa scintille e tramite desso posso illuminare il buio: formidabile ma scomodo), però ho perso larghi, larghissimi comparti della mia memoria. Se devo essere preciso non mi ricordo più una mazza, di tutto, di niente, mi capita di perdermi per strada e talvolta vengo salutato da persone i cui volti non mi dicono nulla. I dottori hanno diagnosticato un’amnesia temporanea e, terapeuticamente, suggeriscono di farmi raccontare la mia stessa vita da chi mi conosce, allo scopo di rimettere al giusto posto i tasselli. Il problema è che non so di chi mi posso fidare. Uno viene, mi racconta cose strampalate, io lo ascolto e penso: chi cazzo sei? Non credo a una parola di quello che stai dicendo. Solo soletto, seduto sul divano, mi sorprendo poi a osservare foto di me da bambino, a leggere infuocate missive d’amor, a ripassarmi la casella mail (la password fortunamente è stata memorizzata sul notebook dal quale vi sto scrivendo). Cosa ne traggo? Nomi a cui non corrispondono facce, fotografie basite, linee di una storia che non mi appartiene, e che mi fa dire che fino ad oggi ho perso soltanto un mucchio di tempo. Ma tant’è, con la presente, secondo quanto suggeriscono i dottori, vengo con la presente a voi per chiedervi: chi cazzo siete? Chi sono io? Abbiamo mai mangiato assieme? Abbiamo mai guardato, assieme, la stessa luna nella tremante notte?

Annunci

4 Responses to “Non è uno scherzo”


  1. 1 diego maggio 7, 2009 alle 5:25 pm

    beh, ma questo leggendo le tue mail l’avrai capito già, tu sei il re indiscusso della scena gay genovese. anzi preparati che la settimana prossima hai un appuntamento col Guinness, al Banano (la serata è un evento dedicato a te), ti sfideranno in 347, e tu con loro sfiderai la storia. sei pronto?

  2. 3 ma... maggio 8, 2009 alle 12:26 am

    dovresti essere meglio iscritto… ma ti piace fare il buliccio con il culo degli altri!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: