L’uomo invisibile

In piazza c’era molta gente noi due eravamo in due ma avremmo voluto essere di più. Molta fatica trovare un tavolino libero attesa lunghetta e alla fine eccolo. Noi due eravamo in due e ci siamo seduti in un tavolinetto che sarebbe da quattro in quanto quadrato quattro lati e comunque era il minimo per due. Che così in questo modo restavano due sedie libere e due sedie occupate da noi due una per uno. Lo dico per essere preciso. Arriva un tale indica la sedia alla mia destra mi fa: è libera? Posso prenderla? Io dico: certo. Poi arriva un altro tale indica la sedia davanti a me e fa: è libera? Posso prenderla? E io: come no. Poi arriva un terzo tale indica la terza sedia e domanda: è libera? Posso prenderla? Solo che era la sedia dove ero seduto io.

Annunci

1 Response to “L’uomo invisibile”


  1. 1 cerbiatto.bollito settembre 21, 2009 alle 11:08 pm

    ma per davvero?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




DoveConviene

è quel che dico anch’io…

O. su fatti delle domande, datti del…
Tullio Greco su Il Grande Blek
musica rock su fatti delle domande, datti del…
Anonimo su editori
tito su facebook
presenziatore alle p… su facebook
consulente telefonic… su il principe di persia
tito su il principe di persia
Anonimo su il principe di persia
Anonimo su editori

Chi c'è

  • 46,267 passanti non identificati

Wikio

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: