prime manifestazioni

L’ho già detto altre volte, ci sono dei momenti che mi dimentico di me stesso, me ne accorgo quando mi riprendo, mi accorgo che non stavo pensando a niente, che ero puro respiro, pura materia, carne, è una bella sensazione quella dello smemoramento. Ieri per esempio ero fuori a cena con amici di amici, ci siamo presentati, poi dopo due minuti la moglie di un ragazzo che fa il grafico (il ragazzo, non la moglie) mi ha chiesto: non mi ricordo come ti chiami, io ho risposto Angelo, e quel suono, il suono del nome Angelo, si è alzato dal tavolo sopra la mia testa con un senso di estraneità che non era fastidioso, era semplicemente la presa d’atto della convenzione del nome, e che potrei chiamarmi anche Sergio, Ottavio, ma non in origine, quando sono stato battezzato, anche ora potrei chiamarmi Sergio o Ottavio o Angelo, è uguale, perché i nomi non sono le cose, non toccano l’essenza, e così, sull’eco del mio nome che non riconoscevo, mi sono perso per un lungo istante di illuminazione, o forse sono le prime manifestazioni di una precoce demenza.

Annunci

0 Responses to “prime manifestazioni”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: