gramellini

Sabato scorso, nella sua rubrica Buongiorno (in prima pagina sul quotidiano La Stampa), Massimo Gramellini faceva argutamente notare che oggidì, con il crollo delle ideologie, i comizi elettorali sono diventati di una “noia pazzesca”, ed è per questo che “si cerca di trasformarli in uno spettacolo di cabaret”. Il riferimento, ovviamente, andava a Parma e alla chiusura della campagna elettorale di venerdì prossimo, che vedrà l’intervento di Beppe Grillo. Gramellini continuava asserendo che “la dittatura dei comici è una reazione al governo dei tecnici o forse il suo completamento. Nella Prima Repubblica eravamo intrattenuti dagli amministratori. Nella Seconda siamo stati amministrati dagli intrattenitori”. Più o meno è quanto accade alla nostra letteratura. Una volta i romanzi li scrivevano gli scrittori, oggi vengono scritti dagli opinionisti di Fabio Fazio. 

Annunci

0 Responses to “gramellini”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: