un piano semplice

Ma la politica, le decisioni politiche dei governi, le scelte che dovrebbero condurre, dico per esempio, a una diversa distribuzione delle risorse nazionali oppure a decidere di consentire le nozze alle persone omosessuali oppure alla privatizzazione del comparto sanitario, sono riconducibili esclusivamente al concetto di economia e di finanza? Che le banche facciano il loro sporco lavoro. Io credo che i governi, invece di procedere a braccetto del capitale, dovrebbero porre dei limiti legislativi alle speculazioni, per poter tornare ad occuparsi delle necessità dei cittadini. Mi pare un piano semplice, no?

Annunci

0 Responses to “un piano semplice”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




DoveConviene

Post più letti

è quel che dico anch’io…

O. su fatti delle domande, datti del…
Tullio Greco su Il Grande Blek
musica rock su fatti delle domande, datti del…
Anonimo su editori
tito su facebook
presenziatore alle p… su facebook
consulente telefonic… su il principe di persia
tito su il principe di persia
Anonimo su il principe di persia
Anonimo su editori

Chi c'è

  • 46,325 passanti non identificati

Wikio

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: